Crociera ai Caraibi, quali compagnie scegliere

Crociera ai Caraibi, quali compagnie scegliere

360
Crociera ai Caraibi compagnia

Tra gli itinerari più belli e suggestivi che si possano scegliere come meta di una crociera ci sono senza dubbio i Caraibi; i paesaggi che si possono ammirare sulle isole dell’arcipelago sono incomparabili e completamente diversi da quelli che si possono ammirare durante una vacanza nel Mediterraneo.

Scegliendo una crociera ai Caraibi potrete visitare molti dei gioielli con la sabbia bianca e il mare cristallino che sono presenti nell’arcipelago, anche se non avrete a disposizione il tempo che normalmente si ha quando si fa una vacanza mirata e sedentaria. D’altro canto però, la crociera ai Caraibi vi permetterà di visitare diversi luoghi allo stesso momento, viaggiando nel lusso e nella comodità più assoluti.

Prima di imbarcarsi però è sempre bene scegliere con attenzione con quale compagnia di navigazione acquistare un pacchetto crociera; nei Caraibi sono molte le navi che solcano i mari e ognuna ha delle caratteristiche diverse. E’ bene dunque farsi un’idea su quali compagnie scegliere se si sta pensando di fare una crociera nei Caraibi.

Potrebbe interessarti anche: MSC Crociere offerte, promozioni, navi ed itinerari: le novità 2017/2018

Royal Carribbean: si tratta, come suggerisce il nome, di una delle compagnie di navigazione più specializzate su questa meta. Questa compagnia ha tre navi che effettuano viaggi nell’area e gli itinerari riguardano i Caraibi Meridionali e i Caraibi Occidentali. E’ la compagnia su cui solitamente viaggiano gli americani e per questo potreste trovare caos a bordo. L’imbarco avviene da un porto del Texas o della Florida.

MSC Crociere: la compagnia italiana offre un’esperienza di viaggio più vicina ai nostri standard; le navi sono lussuose e ben rifinite, con tutti i confort del caso. L’itinerario di solito parte da Miami, oppure in estate c’è anche la possibilità di partire da L’Avana. Tra le diverse opzioni, anche quella di spingersi verso alcune destinazioni come le Isole Cayman, la Giamaica e il Messico.

Disney Cruis Line: è la compagnia più adatta a chi ha una famiglia e sopratutto dei bambini; il viaggio sarà accompagnato da spettacoli ed intrattenimento a tema per i più piccoli e ci sarà la possibilità esclusiva di visitare l’isola privata della compagnia, riservata ai passeggeri: Disney Castaway Cay. Il rovescio della medaglia è che si tratta di una delle compagnie di navigazione più care al mondo e per questo la vostra crociera ai Caraibi potrebbe diventare davvero impegnativa, economicamente parlando.

Norwegian Cruise Line: si tratta di un’altra compagnia leader, che opera nei Caraibi con diversi itinerari solitamente in partenza da Miami; anche in questo caso c’è la possibilità di visitare L’Avana, con la differenza che la Norwegian offre anche l’opportunità di pernottare in città.

Carnival Cruise: anche in questo caso si tratta di una compagnia di ottima qualità che a differenza delle altre offre anche la possibilità di viaggiare per brevi periodi, come 3/5 giorni. Così come detto per Royal Carribbean, anche per Carnival vale il discorso relativo alla tipologia di passeggeri: la presenza degli americani potrebbe non concedervi quel relax che desiderate.

Commenta

commenti

LASCIA UN COMMENTO